lunedì 26 luglio 2010

La Giostra

E anche questo anno la Giostra dell'Orso è stata vinta dal rione del Drago, (io sono del Grifone)... Maremma impestata. Ci siamo giocati il tutto per tutto all'ultima tornata, dove il Drago e il Grifone in testa dall'inizio, si sono scontrati direttamente, e abbiamo perso, con grande scorno di tutti gli abitanti di Porta al Borgo. La cosa peggiore è che avevo seduta accanto Sara, che non poteva che essere del dannatissimo Drago, che ha scassato i corbelli per tutta la giostra, pure quando rifacevano la pista. Naturalmente i biglietti con i posti migliori glieli aveva procurati la Pulce... Parenti serpenti ma anche gli amici non scherzano.... Sarà per l'anno prossimo. Almeno questa volta avevo con me oltre che Sara anche Chiara e ci siamo fatte un mondo di risate. (Per la cronaca Chiara è del Leon d'Oro, ma essendo costantemente ultimo, si è distratta facendo una cascata di fotografie con la sua fiammante Reflex). Dicono che ci fosse fra gli spettatori anche Sara Ferguson, forse per consolarsi dall'ultima figuraccia. Di sicuro la figuraccia l'ha fatta la signora o signorina che ha fatto la telecronaca della giostra in inglese, un po'in francese e un po'in tedesco,  a beneficio degli ospiti stranieri. Alla fine si è detta soddisfatta della serata: forse ha capito di parlare quattro lingue e tutte e quattro dimolto male??

Il Grifone si consola con il premio dello Speron d'Oro per il fantino migliore in gara e la Conchiglia per i costumi migliori. Sic.

Comunque sia... Forza Grifone!!!

Saggezza popolare

Vi riporto il testo di una canzone popolare toscana che amo moltissimo:

Ho seminato un campo di carote
Te sei venuto e te le sei mangiate
Te sei venuto e te le sei mangiate
E t’è rimasto il giallo sulle gote
LA MAMMA ‘UN VOLE  ‘UN VOLE  ‘UN VOLE
CHE IO FACCIA L’AMOR CON TE
MA VIENI AMORE QUANDO LA MAMMA ‘UN C’E’

Ho seminato un campo di carciofi
L’ho seminati e mi so’ bell’e nati
L’ho seminati e mi so’ bell’e nati
Ma come te carciofi ‘un so’ venuti    LA MAMMA ‘UN VOLE…

Che tu ti desti perché non pòi dormire
Figliol di gente malandata e avara
E prego che quando stai per uscire
Tu possa ruzzola’ tutta la scala          LA MAMMA ‘UN VOLE…

Che ti venisse l’ossi ‘ntisichiti
E ‘un tu sentisse mai più la cicala
E dell’orina ti si tappasse i buchi
E ti venisse l’orecchi come ‘chiuchi   LA MAMMA ‘UN VOLE…

La volpe che t’entrasse nel pollaio
E ti scannasse tutte le galline
Il toro ti cascasse nella stalla
E ti stiacciasse il bove e la cavalla      LA MAMMA ‘UN VOLE…

Ho seminato un campo d’accidenti
Se la stagione me li tira avanti
Se la stagione me li tira avanti
Ci so’ per te e per tutti i tu’ parenti     LA MAMMA ‘UN VOLE

 

Ovviamente in Toscana in "campo" d'accidenti non ci batte nessuno e io poi sono un'artista...Chissà come mai ultimamente mi trovo spesso a canticchiare questa canzonetta nei momenti più impensati...

giovedì 15 luglio 2010

S come Sara 2

 

E così si vede ancora meglio ;)

Da Letter S Mirabillia

 

Da Letter S Mirabillia

 

Da Letter S Mirabillia

 

Da Letter S Mirabillia

 

Da Letter S Mirabillia

Collage



Così mi pare che si veda meglio.... ;)





S come Sara


Finalmente posso presentarvi la lettera "S" di Nora Corbett ricamata per la mia amica Sara. Ehm... Diciamo che sarebbe il suo regalo di Natale 2009 e che la cornice sarà il regalo di Natale 2010. Quando gliel'ho consegnata ci voleva fare un cuscino, dopo le mie perplessità ha optato per farla incorniciare dal fidanzatato bricolagista. Quando le ho fatto notare che forse era maglio non stirarla perchè le perline sono attaccate con un sottile filo da pesca che si sarebbe sciolto, mi ha chiesto se lo doveva mettere in una teca criogenica... Quindi è meglio che lo faccia incorniciare io... Ah, questi neofiti!!!!




Posted by Picasa

Pulce rivoluzionaria

Sarà che ieri era il 14 Luglio, sarà che il nostro carissimo premier ha detto che siamo una nazione di Giacobini, ma mi sono trovata a canticchiare più di una volta la Marsigliese e la Carmagnole a denti stretti...

mercoledì 14 luglio 2010

La gavetta

Ma secondo voi uno che ti promette la luna, le stelle e Caino che fa le frittelle dopo un aperitivo, cosa vuole? Un Lucano? Uno schemino del punto croce?

lunedì 12 luglio 2010