venerdì 22 febbraio 2008

Piccola guida alle lane Appleton e ai canovacci

cutecolorsschoolline2 Qui di seguito riporto la piccola guida alle lane che avevo pubblicato a suo tempo su MySpace. Credo che possa essere utile a chi viene voglia di farsi un bel tappeto di lana fatto in casa, e so che sono in molte! Un saluto speciale a Simona, che mi ha mandato una bellissima mail, e alla quale dedico questo post. Verso la fine ho pubblicato anche alcune immagini dei canovacci più usati. Quello scuro, con ricamati i fiori bianchi a fondo azzurro, è una tela Penelope 39.

Quello bianco a trama fitta (18 counts) è un canovaccio più fitto della Zweighart, adatto per la lana crewel, cioè sottile, Medicis o Appleton. Infine, in panna, il canovaccio intrecciato sempre Zweigart, che uso per ricamare il tappeto a rombi del concorso. Ha 6/7 buchi per pollice (2,54 cm circa). Nelle altre foto, potete vedere una matassona rosa scuro di lana Appleton (hanks), una verde di Laine Colbert e altre matassine di lana Appleton crewel (skeins).

Quando hi intrapreso la realizzazione del primo cuscino su schema di Bet Russell ho avuto non pochi problemi a procurarmi i materiali. Avevo acquistato, tempo addietro, alcuni libri di questa autrice : Traditional Needlepoint e William Morris Needlepoint insieme a due libri magnifici di Elizabeth Bradley: Fiori antichi a punto croce e Victorian Needlepoint.

Avevo voglia, quindi, di sfruttare gli schemi pubblicati nei libri, piuttosto che conprare i kits, così ho iniziato la ricerca dei materiali... Mentre la Bradley si è creata le lane in proprio, difficili da trovare sfuse, Beth Russell usa le lane Appleton. C'era, naturalmente, anche il problema del canovaccio, in quanto, almeno nella mia zona, si trovano difficilmente misure diverse dalla Penelope 39. Per chi non fosse pratico, 39 significa che ci sono 39 buchini in 10 cm di tessuto, e la Penelope è un tipo di canovaccio che gli inglesi chiamano interlock, cioè bloccato, per cui i fili della trama e dell'ordito non si muovono. A me occorreva uno a trama più fitta e uno a trama leggermente più rada, in modo da poter ricamare a punto croce anche tappeti. Il vantaggio sta nel fatto che, con il punto croce, il lavoro rimane perfettamente quadrato e non ha bisogno di essere messo su un telaio, cosa particolarmente problematica per lavori molto grandi come un tappeto.

Dopo lunghe ricerche  e innumerevoli fregature scampate,  ho trovato il bel sito di Willowfabrics. Qui ho trovato tutti i materiali a prezzi convenienti e mi sono fatta una piccola cultura sulle lane da ricamo in Inghilterra.

Dunque, noi siamo abituate a lavorare con le lane Colbert. Sono ottime, a quattro capi, ed ogni matassina misura 9m. Purtroppo sono anche care, e la loro dimensione non permette di fare lavori più fini. A questo scopo esiste la qualità DMC Medicis, ovvero la versione più sottile delle lane Colbert.

Le lane Appleton sono forse più ruvide, ma hanno una grande resistenza, cosa che in un tappeto non guasta. Esistono come lane a quattro capi (tapestry wool) oppure a singolo capo (crewel wool). Vengono vendute in matassine (skein) da 25m (credo di ricordare, ma non sono sicura) e matasse molto grandi (da 180 m le crewel e 55m quelle da tappezzaria), con prezzi molto convenienti.

Ho utilizzato le matassine di lane crewel  prese a tre capi, per eseguire un cuscino su canovaccio 18 interlock  bianco della Zweighart, e le lane tapestry per ricamare il tappeto su canovaccio da 6/7 buchini per pollice (2,54 cm).

Naturalmente, su siti anglosassoni, è bene ricordare di fare un po'di conversioni fra unità di misura, ma spesso vengono messe le doppie misure. Tuttavia, capisco la resistenza al sistema metrico decimale da parte di un comparto tessile delle lane che ha dettato legge in materia fin dagli albori della Rivoluzione Industriale. Sul canovaccio da 6/7 buchini, però si lavora bene anche con le lane Colbert... L'unica cosa è che, con l'uso, fanno un po'di peluria, proprio perchè sono più morbide.  

DSCN2179

cutecolorsschoolicon5

DSCN2181

  ccmhogicon1 

DSCN2182

  cutecolorsschoolicon5   DSCN2183

 ccmhogicon1   

DSCN2186

cutecolorsschoolicon5

DSCN2184

Spero di avervi chiarito un poco le idee... Purtroppo il ricamo con lana non è molto diffuso in Italia, e non è facile propcurarsi il materiale necessario. Vi grantisco, però, che il risultato è veramente splendido, soprattutto al tatto. Per quanto riguarda i punti da usare per questo genere di tappezzeria, occorrerebbe un capitolo a parte. Se vedrò che c'è molto interesse lo pubblicherò volentieri.

Aloha tappezzati!

cutecolorsschoolline2

5 commenti:

Elena ha detto...

Grazie mille per tutte le interessantissime info!
Spendidi i bottoncini!
Baci e buona domenica,
Elena

Tea ha detto...

GRAZIE!!!!! mi sono fatta una cultura in così breve tempo!!!!!
quante notizie!!!!!! e complimenti per il tappeto. sta venendo benissimo!!!!

Anonimo ha detto...

Grazie per le informazioni!
Grazie anche al tuo aiuto ho trovato un altro sito sewexciting.com dove le matasse della appleton sono molto più economiche rispetto al sito che hai indicato!! Praticamente quattro soldi...e le spese di spedizione sono inferiori perchè il negozio è inglese.

Winnie ha detto...

Ti ringrazio per i complimenti!
Conosco già il sito Sewexciting, ed è inglese quanto Willowfabrics e Sew and So... Il fatto è che le matasse sembrano più economiche su Sewexciting perchè il prezzo pubblicato è senza VAT che corrisponde alla nostra IVA. Anche lì è di circa il 20%. Controlla meglio e vedrai che i prezzi sono molto simili.
Un bacio.

Anonimo ha detto...

grazie dei suggerimenti. Ho un disegno di matisse che voglio trasformare in tappeto, ma non so che canovaccio comprare, nè che lane usare. Che tu sappia oltre che via internet ci sono negozi dove potrei andare a vedere le lane? (non avendo uno kit preconfazonato dovrei vedere i colori dal vivo,perchè quelli segnati sulla rivista sono di cotone DMC per farlo in piccolo su una normale tela aida) Ciao. Francesca. Per caso sei su facebook?