martedì 16 dicembre 2008

Il ponte dell'Assunta

16 Loso, lo so... Sono in ritardo, ma che ci volete fare? Posso postare a volontà adesso che sono in vacanza e vi volevo raccontare questa cosa in tutti i modi!

Allora, alle ore 15 di venerdì mi sentivo un po'come Fred Flinstones quando sta per uscire di fabbrica. Fra una pietruzza e l'altra, mi viene in mente di aver sbagliato una domanda del test fatto in mattinata, e così invece dello Yabadabadoooooooo di circostanza mi entra un discreto umor nero. Un'ora più tardi mi consegnano il risultato e la domanda sbagliata era giusta. Test perfetto. Ma si può essere pirla in questo modo?kao124

Tempo di essere soddisfatta, che possiamo uscire e ci avviamo verso la stazione. Solitamente sono da sola, ma questa volta i miei compagni di classe, armati di bagagli, tornano dalle loro famiglie, così facciamo la strada insieme. Fra uno Yabadabadoooo e l'altro, metto un piede su un lastrone della strada che pare un piano basculante del circo e faccio un bel pediluvio con acqua sporca di Firenze. Come direbbe una mia compagna di corso: a morte sua...

Insomma, bene o male arriviamo in stazione: io sono di una mezz'ora in anticipo rispetto al treno, ho il biglietto ancora da timbrare e, considerando che i miei amici sono tutti in partenza per Roma o per Milano e che i loro Eurostar hanno quasi tutti un'ora di ritardo, decido di stare un po'con loro. Beh in realtà so che il fidanzato è a Firenze per lavoro e che forse mi potrà riportare lui a casa. Passano i minuti, in fretta perchè si sa, quando si scherza e si ride il tempo scorre veloce e arriva il messaggino dal fidanzato: non può passare a prendermi. Ok. Saluto tutti e mi dirigo verso il treno. Sto per salire, quando mi ricordo di non aver timbrato il biglietto... Torno indietro, timbro e... Arriva un altro sms del fidanzato che si è liberato e può passare a prendermi. Tempismo perfetto.explode Passo davanti ai miei amici, che mi guardano a bocca spalancata, strappando freneticamente il biglietto in mille pezzi. Ormai sono abituati alle mie scene alla Ridolini, quindi corro all'appuntamento e mi accomodo in auto, stanca ma felice... Arriviamo mooolto dopo il mio treno causa ingorgo, ma volete mettere essere scarrozzata a casa dopo giorni e giorni di pendolarismo?

Quaaaaaaaandooo sto qui con teeeeeee, quuuuest'autoo non ha più portiiieeerreeeeeee!

Aloha pendolari!

4 commenti:

Elena ha detto...

Ciao carissima, scusami ma io ho riso una cifra leggendo questa tua cronaca semi seria, e sono molto felice per te perchè si è conclusa nel migliore dei modi.....!!!
Ah ho visto che mi hai nominata per il gioco, grazie!!!
A proposito complimentoni per il test!!
Baci baci Elena

Mila ha detto...

I tuoi racconti sono sempre esilaranti :))!!!
Beh...forse per la pozzanghera un po' meno...;)
Hugs,
Mila

pam ha detto...

Tutto è bene quel che finisce bene! Meno male che era l'ultimo giorno di corso, così anche gli inconvenienti sono passati in secondo piano e che bello che il tuo fidanzato si è libertato per tempo così avete fatto un bel viaggio di ritorno insieme ^_^!
Bacioni Pam

Pollon ha detto...

Ciao Lucia!
Innanzi tutto complimenti per il test perfetto! Per il "cambio di mezzo" improvviso invece, peccato per il biglietto.. ma vuoi mettere con il tornare a casa con il proprio bello? A volte è successo anche a me.. :P
Ciao ciao, Ila.