lunedì 5 ottobre 2009

Ossi

68dfcd84 Vi sarà sicuramente successo di avere un’idea sbagliata al momento sbagliato, come cercare quella tale maglietta nel cassetto più inaccessibile dell’armadio mentre state cuocendo il ragù, oppure voler vedere che ore sono mentre state reggendo la tazzina del caffè con la mano sinistra…

La mia idea nasce all’ora di pranzo, ora pessima per le pensate, perchè a pancia vuota si ragiona sempre peggio. Alle 12 e 30 di qualche giorno fa, guardando il cane penso: “povera piccola, si annoia”. Così vado a prendere l’osso morbido per cani di una certa età, e mentre lo scarto nasce la seconda sciaguratissima idea: “non diamoglielo tutto… Altrimenti se lo mangia in 5 minuti… Ne taglio un terzo e via…”. Do l’osso al cane e mi metto l’anima in pace: dopo tutto cosa può succedere di male a dare al cane questo bell’ossetto? Dopo un minuto mi volto e vedo questa scena: avete presente quando vi fanno il calco dei denti dal dentista? Uguale. Solo che i denti superiori del cane si erano infilati non in una massa morbida, ma in un osso sintetico, bello gommoso e tenace.  Il fatto è che avendolo tagliato, il cane non aveva alcuna possibilità di far leva con le zampe per togliersi quel coso dalla bocca… Il cane spaventato naturlamente non faceva che stringere i denti e peggiorare la situazione, così dopo inutili tentativi, al momento di scolare la pasta, prendo la povera bestiola e corro dal veterinario. L’attesa è un po’lunga perchè a quell’ora il brav’uomo opera, i sensi di colpa non mi davano pace, così ho cercato di sistrarmi leggendo una rivista scientifica… Guardo il titolo del primo articolo e leggo: “Siamo tutti stupidi?”.

Metto da parte la rivista.  Dopo un periodo di tempo che a me è parso lunghissino, improvvisamente  sento un clack sonoro sul pavimento. Davanti a me c’è il pezzo di osso bello bavoso con le impronte dei canini superiori del mio  cane perfettamente riuscite… Probabilmente la saliva aveva ammorbidito l’osso, oppure il cane aveva smesso di stringere…In un lampo raccolgo l’osso con un volantino, lancio un sorriso imbarazzato all’unica signora che sta facendo anticamera con me e scappo. Anzi, prima la signora mi guarda a bocca aperta e mi fa" “e io che credevo che fosse un apparecchio per cani…”, e io “no, è un osso… E non lo dica al dottore!!!!”.

Tutto è perduto fuorchè l’onore.

Mi correggo: tutto è salvo tranne l’onore…

Amen.

 

4 commenti:

anna63li ha detto...

"TUtto è bene ciò che finisce bene"
Ciao
Anna

Winnie ha detto...

Concordo Anna!!!

Pam ha detto...

Povera la nostra cagnolona, per fortuna si è risolto tutto senza bisogno del veterinario.
Una coccola alla Winnie a 4 zampe, baci Pam

silvia(morgana04) ha detto...

ma che ridere hihihihihihi :o)))))
troppo ganzo e poi hai scritto così bene che ho la scena davanti agli occhi :o))

Sil

P.S. dopo il beDDissimo di Sabina adesso mi segno pure il tuo bellerrimo... :o))